• Tuesday September 22,2020

4 modi per sapere se dovresti mandare il tuo bambino malato a scuola

Un'infezione all'orecchio, una groppa, un mal di gola o altre malattie infantili comuni sono abbastanza gravi da giustificare il salto della scuola? Ecco come sapere.

Foto: iStockphoto

Ecco un aiuto per prendere quelle decisioni sul posto quando il tuo bambino si sveglia durante la settimana e non si sente al meglio.

1. Il tuo bambino si è svegliato nel cuore della notte urlando che le faceva male l'orecchio. L'hai sistemata a dormire e la mattina dice che si sente meglio.

Cosa potrebbe essere?

Infezione dell'orecchio (otite media acuta) Comune durante il raffreddore, le infezioni dell'orecchio hanno un esordio improvviso e possono essere associate a febbre, nausea e vomito. In genere sono peggio quando il bambino è sdraiato, mastica o succhia e può causare problemi di udito transitori. Le infezioni dell'orecchio spesso peggiorano di notte, ma al mattino il dolore potrebbe scomparire.

Fluido dietro il timpano (otite media sierosa) Questo di solito si verifica a seguito di un blocco nella tuba di Eustachio, il passaggio che collega l'orecchio medio alla gola. Provoca un suono schioccante e un senso di pienezza nell'orecchio, proprio come la sensazione che si prova su un aereo.

Mal di gola o problemi dentali Il dolore può irradiarsi e un bambino con mal di gola può anche lamentare dolore all'orecchio.

Cosa dovrei fare?

Mandarla a scuola? Un bambino in età scolare con dolore all'orecchio dovrebbe consultare un medico nello stesso giorno per determinarne la causa. Nel frattempo, può frequentare la scuola se si sente ragionevolmente bene, non ha altri problemi di salute ed è libera dalla febbre, sta mangiando e bevendo e il suo dolore è ben controllato con paracetamolo o ibuprofene.

Tienila a casa! Se il tuo bambino ha ancora mal d'orecchi dopo aver assunto antidolorifici, non ha senso mandarla a scuola perché non sarà in grado di concentrarsi. Portala dal dottore quel giorno.

2. Il tuo bambino si rifiuta di fare colazione e piange che non vuole andare a scuola perché fa male alla gola.

Cosa potrebbe essere?

Infezione della gola, delle tonsille e delle aree circostanti Se il bambino starnutisce e ha gli occhi acquosi, una leggera febbre, dolori o lieve mal di testa, è probabile che il mal di gola sia causato da un virus e si risolva senza farmaci. Ma se i sintomi includono febbre, mal di stomaco, mal di testa, ghiandole gonfie e, possibilmente, un'eruzione cutanea rossa fine, può avere un'infezione batterica come mal di gola.

Allergie Molto probabilmente prurito agli occhi, prurito alla gola e naso che cola senza febbre sono causati da allergie.

Cosa dovrei fare?

Mandarla a scuola? Se il tuo bambino è libero dalla febbre, beve e mangia in modo adeguato, energico e solo leggermente infastidito dalla sua gola, non ha bisogno di rimanere a casa a meno che i suoi sintomi non persistano o peggiorino.

Tienila a casa! Se le sue ghiandole sono gonfie, ha difficoltà a deglutire, ha mal di testa o mal di stomaco e un'eruzione cutanea o febbre superiore a 38, 5 ° C, mantieni la sua casa da scuola e portala dal medico quel giorno. Un viaggio al pronto soccorso è appropriato se il bambino non riesce a deglutire o ha difficoltà a respirare.

3. Tuo figlio si sveglia e le sue palpebre sono incollate insieme. Si lamenta del prurito agli occhi, ma per il resto dice di sentirsi perfettamente bene.

Cosa potrebbe essere?

Infezione oculare Una comune infezione oculare, la congiuntivite (occhio rosa) fa apparire rossi i bianchi degli occhi e si sentono prurito e le palpebre a volte si uniscono dopo il sonno a causa della scarica. Uno o entrambi gli occhi possono essere colpiti. Virus, batteri e allergie (vedi sotto) sono tutte cause comuni dell'occhio rosa.

Abrasione corneale Un graffio o graffio sulla superficie dell'occhio associato a dolore oculare, lacrimazione e arrossamento.

Allergie Se il bambino ha prurito agli occhi, sensazione di graffio in gola e naso che cola con muco chiaro, probabilmente ha allergie ambientali. I suoi occhi possono sembrare iniettati di sangue, ma non è contagioso.

Cosa dovrei fare?

Mandarlo a scuola? Se il bambino ha il raffreddore e l'occhio è leggermente rosso ma non c'è scarico, probabilmente ha un'infezione agli occhi virale che andrà via senza trattamento. In questo caso può frequentare la scuola - allo stesso modo se i suoi sintomi sono correlati alle allergie.

Tienilo a casa! Consulta il tuo medico se si sveglia con le palpebre incollate insieme, ha la febbre e prurito, occhi rosa (spesso associati a infezioni alle orecchie), c'è arrossamento o gonfiore delle palpebre superiori o inferiori, c'è un'eruzione cutanea o una vescica vicino all'occhio, o il dolore è presente.

4. Nel cuore della notte, hai sentito una tosse di rame proveniente dalla camera da letto di tuo figlio. Vieni mattina, la sua tosse si è attenuata ma si lamenta di mal di gola. Fa una buona colazione e non ha la febbre.

Cosa potrebbe essere?

Groppa Infezione virale che causa gonfiore delle vie aeree superiori, la groppa è più comune nei bambini di età inferiore ai cinque anni. In genere inizia con sintomi di raffreddore seguiti da una tosse simile ad un sigillo che abbaia che appare nel cuore della notte. Può essere accompagnato da febbre di basso grado, mal di gola e forti rumori cigolanti quando il bambino inspira. La groppa di solito è una malattia lieve, ma occasionalmente causa difficoltà respiratorie. Nei bambini più grandi, la groppa si presenta spesso come una voce rauca (laringite).

Freddo comune Se starnutisce e ha il naso che cola e la tosse che suona umida - con o senza febbre di basso grado - è probabilmente la causa un raffreddore.

Cosa dovrei fare?

Mandarlo a scuola? Se tuo figlio ha il raffreddore ma non ha la febbre, può frequentare la scuola. Allo stesso modo con la groppa lieve, purché si senta abbastanza bene da partecipare a scuola e non abbia difficoltà a respirare.

Tienilo a casa! Se i sintomi del raffreddore peggiorano dopo cinque giorni o se la tosse dura più di 10, vai dal medico. Vai al pronto soccorso se i sintomi includono febbre alta, difficoltà respiratoria, mal di gola grave, sbavamento (questo implica difficoltà a deglutire) o respiro rapido.

Tagli e graffi

Sporcizia e batteri possono causare infezioni, graffi e ferite. Una volta che l'emorragia si interrompe, rimuovere eventuali particelle estranee e lavare l'area con sapone neutro e acqua di rubinetto. Una volta che l'area è pulita, applica un unguento antibiotico, come la polisporina, e coprilo con una benda.

Consultare un medico se:

• il taglio è profondo o spalancato oppure i bordi sono separati
• tuo figlio ha un taglio a bocca aperta
Non è possibile rimuovere lo sporco
Il sanguinamento non si interrompe entro alcuni minuti dall'applicazione della pressione
È una ferita da puntura

Allarme rosso:

Se il bambino ha un taglio profondo o sporco, come una ferita causata dal calpestare un'unghia o un morso di un animale, potrebbe essere necessario un ago per il tetano se le sue vaccinazioni non sono aggiornate.

Urti e lividi

Le lesioni ai tessuti molli producono dolore, gonfiore e scolorimento. Se il tuo bambino continua le sue attività senza mostrare segni di dolore, la lesione è molto probabilmente lieve e non richiede cure mediche. Tuttavia, se ha un forte dolore, gonfiore o deformità o evita di usare la parte del corpo ferita, è garantito un viaggio dal medico.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato nell'agosto 2007.


Articoli Interessanti

Cosa aspettarsi al primo appuntamento con la terapia del pavimento pelvico

Cosa aspettarsi al primo appuntamento con la terapia del pavimento pelvico

Fare pipì quando ridi, starnutisci o corri? È normale dopo una gravidanza e di solito curabile con la terapia del pavimento pelvico. Ecco come funziona. Foto: iStockphoto Ti aspettavi che il tuo corpo cambiasse un po 'dopo la gravidanza: smagliature , tette cadenti, forse qualche chilo di troppo.

10 modi per prevenire e curare i capezzoli doloranti durante l'allattamento

10 modi per prevenire e curare i capezzoli doloranti durante l'allattamento

L'allattamento al seno non dovrebbe far male. Se trovi che i tuoi capezzoli sono doloranti, screpolati o sanguinanti durante o dopo l'allattamento, ecco cosa puoi fare. Foto: IStockPhoto Ahia! Il tuo bambino inizia a allattare e fa male! I capezzoli dolenti sono una lamentela frequente per le madri che allattano e alcuni ritengono che sia una parte inevitabile dell'esperienza infermieristica

I miei bambini mangiano snob ... o solo i palati più esigenti?

I miei bambini mangiano snob ... o solo i palati più esigenti?

I piccoli buongustai di Jennifer Pinarski alzano il naso nei piatti che meno si aspetta. "Che cos'è?" Chiese Isaac, mio ​​figlio di sei anni, colpendo la forchetta con il cibo sul suo piatto. "È arrosto di manzo e purè di patate ", gli dissi, cercando di non sentirmi frustrato perché sapevo che stava preparando una battaglia per la cena. "

Bambini in cucina: 6 consigli da una mamma casalinga

Bambini in cucina: 6 consigli da una mamma casalinga

Jennifer ti esorta a riciclare i tuoi cibi in plastica e far cucinare davvero i tuoi bambini. Gillian aiuta con la preparazione della cena. Crescendo in una fattoria, quindi lavorando nel settore agricolo per diversi anni, ho un legame più stretto con il mio cibo rispetto alla maggior parte dei canadesi.

Perché adoro i genitori da solo

Perché adoro i genitori da solo

Questa settimana, Susan Goldberg è genitore solo e scopre che le piace ogni minuto. Questa settimana, Susan ha Rowan e Isaac per sé. Foto: Susan Goldberg. Thunder Bay, Ontario. la scrittrice Susan Goldberg è una torontoniana trapiantata e una delle due madri per due ragazzi. Segui mentre condivide le esperienze della sua famiglia. S