• Thursday December 5,2019

5 consigli per affrontare la frustrazione del bambino

I bambini sanno cosa vogliono, ma non possono sempre dirtelo. Ecco come trattare.

Foto: iStockphoto

Cathy Neills *, la figlia di due anni, Amelia, si è svegliata da un pisolino e ha subito iniziato a piangere. Quando Neills chiese cosa non andava, Amelia indicò la porta della cucina.

La luce intensa che entrava dalla cucina le feriva gli occhi? Neills pensò che dovesse essere così, quindi chiuse la porta. Ma Amelia rimase sconvolta e seguirono altre lacrime.

Dieci minuti dopo, Neills alla fine lo capì: Amelia aveva fame.

Che cosa frustra Amelia? A volte non è in grado di muovere le sue bambole, braccia e gambe come vuole, o fare una cerniera. A volte sono cose che mi mettono in imbarazzo, come se non scendessi le scale in modo corretto o non mettessi lo sgabello proprio contro il gabinetto, dice Neills.

Tanto della vita è frustrante per i più piccoli. Hanno grandi idee su ciò che vogliono, ma non possono sempre comunicarle chiaramente. Quando lo fanno, troppo spesso (dal loro punto di vista) la risposta è no . Sono facilmente sopraffatti dalle loro emozioni, quindi non riuscire a tirar su una cerniera può rapidamente trasformarsi in uno scoppio d'ira .

1. La frustrazione è normale
Non solo è normale che i bambini siano spesso frustrati, afferma l'educatore genitore e la mamma di due Jenny Emerson di Guelph, Ontario, ma è essenziale per il loro sviluppo. I bambini imparano attraverso prove ed errori; quando qualcosa non funziona per loro, devono provare frustrazione per passare al passo successivo. Non possiamo sempre migliorare le cose, dice Emerson, ma dovremmo cercare di non peggiorare le cose.

Cosa lo rende peggio? Arrabbiarsi o punire il bambino, dice Emerson. I bambini che sono frustrati spesso si comportano male sc urlando e colpendo. Spesso reagiamo a quel comportamento con minacce o punizioni. Non è utile. "

Ci sono risposte più produttive per aiutare il bambino a superare la situazione. Emerson suggerisce:

2. Stai vicino
Alcuni bambini accetteranno di essere trattenuti e confortati, mentre altri hanno semplicemente bisogno che tu stia vicino e mostri empatia. Neills dice: “Ho imparato che a volte Amelia non vuole che la tenga, la tocchi, le parli o addirittura la guardi negli occhi. Andavo via, ma ora vedo che ha bisogno di me lì. ”Ed Emerson avverte:“ Mettere un bambino in pausa o su una 'sedia cattiva' può farlo sentire rifiutato in un momento in cui ha bisogno di aiuto per affrontare le sue emozioni. "

3. Preparali per il successo
I bambini sono molto più rapidamente frustrati se sono affamati, stanchi o stressati, quindi prestare attenzione a tali bisogni può aiutare a evitare la frustrazione. Neills notò che quando organizzava incontri di gruppo, Amelia finiva spesso per avere una collera. "Ho capito che Amelia è più felice di giocare con un amico a casa."

Dare delle scelte può anche aiutare, dice Emerson. I bambini stanno sviluppando l'indipendenza e spesso resistono agli ordini diretti, quindi diventano frustrati quando insisti. "Ero fuori a giocare con una bambina di cui mi occupavo", ricorda Emerson, "e quando le dissi che era ora di entrare, lei disse:" No! " Ho potuto vedere la frustrazione in fermento, così ho detto: 'Vuoi camminare con grandi passi di elefanti o piccoli passi di topo?' ”Si è scoperto che la bambina era in vena di grandi passi di elefante e la collera è stata evitata.

4. Tollera le lacrime
"Non ci piace vedere i nostri bambini sconvolti", afferma Emerson, "ma è importante che provino le loro emozioni. Se ti arrendi ogni volta che iniziano le lacrime o ogni volta che il tuo bambino batte i piedi, cosa sta imparando? ”Non arrenderti, ma rispetta i loro sentimenti. Kay van Akker, madre del bambino di due anni James, dice: "Glielo faccio uscire e poi ci raggrupperemo, coccoleremo, leggeremo una storia, nutriremo o troveremo un'altra attività ".

È peggio, ovviamente, quando sei fuori in pubblico e ti sporchi. Quando i suoi figli erano più piccoli, Emerson portava spesso un cartello che diceva "capriccio in corso" e lo metteva a terra accanto al suo bambino urlante e scalfito. "L'imbarazzo che proviamo quando accadono queste cose, questo è il nostro problema", afferma. “Davvero, tutti sono stati lì. Questo è ciò che fanno i più piccoli. E alcuni possono farlo per ore. "

5. Sii paziente
Non è questo il consiglio per ogni problema del bambino? "Il fatto è che i loro cervelli sono immaturi", afferma Emerson. “Non puoi far crescere i bambini più velocemente. Alla fine, saranno in grado di gestire meglio le proprie emozioni. Ma ci vorrà del tempo."

* Nomi modificati su richiesta.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato nel luglio 2011.


Articoli Interessanti

Perché nutrire la mia famiglia è il compito genitoriale che detesto di più

Perché nutrire la mia famiglia è il compito genitoriale che detesto di più

"Odio il fatto che il cibo sia diventato qualcosa che divide la nostra famiglia, piuttosto che qualcosa che possiamo goderci insieme". Foto: iStockphoto "Le sto solo dando tutto quello che vuole mangiare e non combatteremo." Mio marito emette questo fatto compiuto mentre si avvicina alla fauci del frigorifero per il mac e il formaggio rimanenti

Genitori di multipli

Genitori di multipli

Con gemelli e terzine ora nati in numeri record, una mamma di multipli esamina come questo particolare boom del bambino influenzerà il sistema sanitario canadese, i genitori e, soprattutto, i bambini stessi Uno sta piangendo. Adesso l'altro. Tra il congelamento di un inverno di Edmonton, in qualche modo mi teletrasporto sul divano del loro asilo nido e inizio ad allattare nella "doppia stiva da calcio" che ho perfezionato da quando i miei gemelli prematuri sono tornati a casa dall'ospedale due mesi fa.

10 fatti sorprendenti sul latte materno

10 fatti sorprendenti sul latte materno

{{{data.excerpt}}} {{{data.featuredImage.replace ("http: //", "https: //")}}} Accedi / Registrati impostazioni Disconnessione Rimanere incinta Cercando di concepire Infertilità Gravidanza Gravidanza per settimana Nomi del bambino Registro del bambino Docce per bambini Essere incinta Salute in gravidanza Dando vita Bambino Baby al mese Sviluppo del bambino Cibo per bambini Salute del bambino Sonno del bambino L'allattamento al seno Colica Assistenza ai neonati Cure postpartum Dentizione Famiglia bambini Bambino piccolo attività Feste di compleanno Libri mestieri Disciplin

Pollo Al Forno

Pollo Al Forno

Tempo di preparazione: 10 minuti Tempo totale: 1 ora e 45 minuti Fa: 6 porzioni Pollo Al Forno Questo articolo non è ancora stato valutato. Nulla dice "so cucinare" come un delizioso pollo arrosto al forno. ingredienti 1 pollo intero, (3-1 / 2 a 4 lb) 1 cucchiaio di burro non salato sale Pepe nero Indicazioni Preriscalda il forno a 375F.

Depressione materna più probabile dopo quattro anni dal parto: studio

Depressione materna più probabile dopo quattro anni dal parto: studio

Mentre la depressione postpartum è qualcosa che osserviamo attentamente, uno studio australiano indica che la depressione materna in seguito potrebbe essere più comune. Foto: iStockphoto Parliamo di routine della depressione postpartum , che colpisce le mamme nei primi 12 mesi dopo aver avuto un bambino, ma uno studio australiano ha scoperto che le madri hanno maggiori probabilità di provare la depressione materna quattro anni dopo dando vita. L