• Thursday July 2,2020

Portare a casa il bambino: sorprese, sfide e gioie

Ci sono una varietà di sfide che i nuovi genitori devono superare dopo aver portato a casa il bambino, ma c'è anche spazio per la gioia.

Foto: iStockphoto

La mia bambina ha compiuto un mese di recente. È incredibile quanto la vita possa cambiare in 31 giorni. A metà strada tra i pannolini, la notte fonda e la riapprendimento delle filastrocche dell'infanzia, il mio cervello è riuscito a ricablare se stesso in un modo che non avrei mai pensato possibile. In precedenza, ero pietrificato dal concetto di togliermi un anno intero dal lavoro e cosa avrebbe significato per me una persona. Ora penso, drat, mancano solo 11 mesi.

Per saperne di più: accogliere Baby significa dire addio a me stesso?>

La cosa più grande che sto imparando (a parte la quantità di dolore che il mio corpo è in grado di gestire) è come lasciar andare la mia esitazione e accettare l'aiuto di chi mi circonda. Prima di sposarmi vivevo da solo per oltre un decennio e mi sono sempre vantato di essere indipendente. Ho gestito la salute, le finanze, la spesa, le tasse, i viaggi, la sicurezza e persino il giardinaggio relativamente bene e ho passato molto tempo a congratularmi con me stesso per quanto fossi cresciuto. Poi è arrivato questo piccolo fascio.

Una delle tradizioni intorno alla gravidanza in India è che le donne vanno nelle loro case materne per partorire e generalmente rimangono lì per alcuni mesi dopo la nascita del bambino. Nel mio caso viaggiare non era un'opzione, quindi mia madre è rimasta per un po 'per dare una mano con il bambino. Come la maggior parte delle persone, ho avuto alcune preoccupazioni riguardo a questa visita - dopo tutto, erano passati anni da quando vivevamo sotto lo stesso tetto per più di un paio di settimane alla volta. Come tutte le madri e le figlie, litighiamo, non siamo d'accordo e persino combattiamo apertamente come campioni. Oltre a ciò, sinceramente non pensavo di poter più accettare così tanto l'aiuto da parte di un genitore. Fortunatamente, prevalgono le teste più fredde e mi sono reso conto che non avevo idea che stavo facendo.

Il parto può essere la più meravigliosa delle esperienze umane, ma fa anche male come l'inferno. Avevo supposto che il lavoro sarebbe stata la parte più difficile del processo di consegna, ma quello che non ti dicono è quanto farà male in seguito. Anche le molteplici ore di contrazioni libere dalla droga prima della comparsa dell'anestesista erano più facili rispetto ai giorni successivi alla nascita. Ho sperimentato il terrificante tipo di impotenza che proviene solo dal fatto che il proprio corpo fallisce in qualche modo nel peggior momento possibile e in cui ogni piccolo errore sembra un enorme fallimento personale.

Prima di quelle prime settimane, mi ero convinto di poter fare tutto: prendermi cura del mio bambino ... ”dopo tutto, quanto potrebbe essere difficile? Le donne lo hanno fatto dall'inizio dei tempi ”: perdere il peso del bambino, gestire la casa una volta che mio marito è tornato al lavoro e persino vedere i miei amici su base semi-regolare. Ragazzo, è stato mai illuso. Le prime settimane sono state un susseguirsi di gioia, dolore, crash ormonali, privazione del sonno e tentativi di allattamento al seno per quello che sembrava 24 ore al giorno. Non mi ha dato molto tempo per mangiare, figuriamoci cucinare, pulire o fare il bucato. Mi sono reso conto molto rapidamente che dovevo smettere di provare a gestire tutto e concentrarmi solo sulla guarigione e sul bambino, e lasciare che i membri della famiglia che ero abbastanza fortunato da avere attorno a me prendessero cura di tutto il resto. In più giorni di quelli che mi interessa contare, ricordo che mio marito o mia madre mi davano da mangiare mentre cercavo una posizione comoda per allattare (Spoiler! Per le prime settimane, non ce n'era uno).


Articoli Interessanti

Come abbandonarsi in sicurezza al centro benessere durante la gravidanza

Come abbandonarsi in sicurezza al centro benessere durante la gravidanza

Preoccupato di come un trattamento spa potrebbe influenzare il tuo bambino in crescita? Continua a leggere per sapere come farsi coccolare in sicurezza durante la gravidanza. Foto: iStockphoto Le terme non sono assolutamente vietate durante la gravidanza purché prendiate alcune precauzioni. Ecco i dettagli su come indulgere in sicurezza in alcune coccole tanto necessarie.

Prepareresti il ​​miglior panino di Pinterest nel pranzo di tuo figlio?

Prepareresti il ​​miglior panino di Pinterest nel pranzo di tuo figlio?

Con la fine della scuola in vista e l'estate in arrivo, potresti prendere ispirazione da questo pasto molto popolare. Foto: iStockphoto Ah, panini. Alcuni bambini li adorano, alcuni bambini li odiano. Con la fine della scuola proprio dietro l'angolo, probabilmente li stai già detestando. Ma ecco alcune buone notizie: secondo la base di utenti di Pinterest, i sandwich di pane non sono attualmente di tendenza in questo momento.

Ryan Reynolds: dramma per bambini (aggiornamento: Ryan rivela il nome!)

Ryan Reynolds: dramma per bambini (aggiornamento: Ryan rivela il nome!)

Ryan Reynolds vuole che tu sappia che le voci sul nome del suo bambino sono tutte sbagliate. Foto: Girlie / FameFlynet [Aggiornamento del 20 marzo:] "È Butternut Summer Squash", annunciò infine Ryan - dopo tre mesi! - sul Today Show . “No, è là fuori. È James. Tutti lo sanno. ”Quindi, eccolo qui. Blake L

Giudichi gli altri genitori sui social media?

Giudichi gli altri genitori sui social media?

{{{data.excerpt}}} {{{data.featuredImage.replace ("http: //", "https: //")}}} Accedi / Registrati impostazioni Disconnessione Rimanere incinta Cercando di concepire Infertilità Gravidanza Gravidanza per settimana Nomi del bambino Registro del bambino Docce per bambini Essere incinta Salute in gravidanza Dando vita Bambino Baby al mese Sviluppo del bambino Cibo per bambini Salute del bambino Sonno del bambino L'allattamento al seno Colica Assistenza ai neonati Cure postpartum Dentizione Famiglia bambini Bambino piccolo attività Feste di compleanno Libri mestieri Disciplin

Gravidanza dai numeri

Gravidanza dai numeri

Lo sapevi che la gravidanza è di 280 giorni? E la tua placenta pesa circa tre chili, ma non è niente in confronto ai quattro chili in più di sangue nel tuo corpo! Questa è la tua gravidanza in base ai numeri. Illustrazione: Nica Patricio Una bambina in utero ha circa sei milioni di uova nelle ovaie, ma ne ha circa due milioni solo quando è nata. Que

Perché i nostri figli dovrebbero correre dei rischi, a volte anche (leggermente) pericolosi

Perché i nostri figli dovrebbero correre dei rischi, a volte anche (leggermente) pericolosi

Proteggere i nostri figli da tutti i potenziali rischi non sta facendo loro alcun favore. Ecco come abbracciare il gioco rischioso (in modo sicuro). Foto: iStockphoto In questi giorni, i genitori sembrano fare di tutto per assicurarsi che i loro figli stiano prendendo la strada sicura, cercando di proteggerli da sentimenti feriti, danni e persino insuccessi