• Tuesday March 31,2020

Tutto ciò che devi sapere sull'intolleranza al lattosio

L'intolleranza al lattosio si sviluppa in genere più tardi nell'infanzia e può essere facilmente gestita.

Foto: iStockphoto

Assaporare un cono gelato appiccicoso in un soleggiato pomeriggio estivo è una delle più grandi gioie dell'infanzia. Ma per alcuni bambini, abbandonarsi alla dolce sorpresa è presto seguito da un mal di pancia, il che potrebbe significare che sono intolleranti al lattosio. La condizione si sviluppa in genere dopo i tre anni, ma non significa necessariamente che tuo figlio debba abbandonare i latticini. Ecco cosa devi sapere sull'intolleranza al lattosio.

Cos'è l'intolleranza al lattosio?

L'intolleranza al lattosio si verifica quando non si è in grado di digerire correttamente il lattosio ( lo zucchero nel latte) a causa della mancanza di lattasi (l'enzima che lo scompone). Normalmente, il lattosio viene scomposto dalla lattasi nell'intestino tenue e assorbito. Se ciò non accade, il lattosio entra nell'intestino crasso, dove i batteri lo scompongono in gas e acidi grassi, causando sintomi come crampi e gas.

Intolleranza al lattosio contro allergia al latte

L'intolleranza al lattosio è completamente diversa dall'allergia al latte vaccino, che si verifica quando il sistema immunitario identifica erroneamente una proteina nel latte come pericolosa e monta un attacco, rilasciando sostanze chimiche che causano una reazione.

Le alternative al latte sono davvero dannose per i bambini? "I genitori spesso si confondono o pensano che l'intolleranza al lattosio e le allergie al latte di mucca siano la stessa cosa", afferma Kevan Jacobson, responsabile della gastroenterologia presso il BC Children's Hospital di Vancouver. "L'intolleranza al lattosio è un problema con la digestione del lattosio, mentre un'allergia al latte è una sensibilità alle proteine".

Se sei allergico al latte, essere esposto anche a una piccola quantità può causare una reazione potenzialmente letale che può coinvolgere la pelle e i sistemi respiratorio, cardiovascolare e gastrointestinale. Al contrario, l'intolleranza al lattosio colpisce solo il sistema gastrointestinale e molte persone possono ancora tollerare piccole quantità di lattosio.

I bambini in genere sviluppano un'allergia al latte nei primi sei mesi di vita e la maggior parte lo supera entro i tre anni, mentre l'intolleranza al lattosio si sviluppa dopo i tre anni e peggiora con l'età.

Quali sono i diversi tipi di intolleranza al lattosio?

Dei quattro tipi di intolleranza al lattosio, l'intolleranza al lattosio primario è il più comune. È genetico e si presenta in epoche diverse, a seconda dell'etnia. L'attività della lattasi di ognuno diminuisce naturalmente nel tempo. Ma per quelli con intolleranza al lattosio primario, scende al punto in cui non sono in grado di digerire determinati livelli di lattosio, quindi sviluppano sintomi quando mangiano o bevono cibi con lattosio.

L'intolleranza al lattosio secondario è una condizione temporanea che deriva da una lesione dell'intestino tenue dovuta a un'infezione. Ecco perché tua madre potrebbe averti detto di evitare di bere latte dopo un mal di stomaco.

Esistono anche due tipi di intolleranza al lattosio che colpiscono i bambini. L'intolleranza al lattosio congenita è rara e si verifica quando i bambini nascono con poca o nessuna lattasi e mostrano sintomi significativi, come una grave diarrea, che può portare a disidratazione e perdita di peso. L'intolleranza al lattosio nello sviluppo si verifica nei bambini prematuri, in genere nati a 34 settimane o prima. Si risolve rapidamente man mano che il sistema digestivo matura.

Quanto è comune l'intolleranza al lattosio primario?

La probabilità che tuo figlio sviluppi intolleranza al lattosio dipende dalla loro etnia. Ad esempio, l'intolleranza al lattosio si verifica in circa il 25 percento delle persone di origine europea; Dal 50 all'80 percento degli ispanici, dei neri, degli ebrei ashkenaziti e dell'India meridionale; e quasi il 100 percento delle popolazioni asiatiche e indigene del Nord America. In un sondaggio del 2013 sugli adulti in Canada, il 16 percento ha riferito di intolleranza al lattosio.

Quando si sviluppa l'intolleranza al lattosio primario?

I bambini sviluppano intolleranza al lattosio primario a diverse età, a seconda del loro livello di lattasi. "I gruppi etnici che sono predisposti a ridurre l'attività degli enzimi hanno un declino accelerato dei loro livelli di lattasi", spiega Jacobson. “Per la maggior parte delle persone a rischio più elevato, l'intolleranza al lattosio primario tende a manifestarsi nella prima decade di vita. Per quelli a basso rischio, è variabile, ma è più avanti nella vita. ”Ad esempio, Jacobson afferma che i bambini ispanici, asiatici e neri spesso diventano intolleranti al lattosio prima del loro quinto compleanno, mentre i bambini di origine dell'Europa occidentale in genere non sviluppano sintomi fino a dopo i cinque anni e persino nella loro adolescenza.

Quali sono i sintomi dell'intolleranza al lattosio?

I sintomi dell'intolleranza al lattosio si manifestano generalmente in 15 minuti o due ore dopo l'assunzione di prodotti lattiero-caseari e variano in gravità, a seconda del livello di lattasi del bambino, della quantità di lattosio consumata e di quali altri alimenti sono stati consumati con il lattosio. Il latte contiene più lattosio rispetto ai latticini fermentati, come yogurt e formaggio. Gli alimenti ad alto contenuto di grassi rallentano lo svuotamento dello stomaco, ritardando l'ingresso del lattosio nell'intestino tenue, che consente più tempo per la corretta digestione degli enzimi. Di conseguenza, un bambino che non può tollerare un bicchiere di latte potrebbe essere in grado di mangiare un cheeseburger con patatine fritte.

I sintomi comuni includono dolore addominale, diarrea, gas e gonfiore. I bambini a volte vomitano e, in rari casi, possono essere costipati.

Come si diagnostica l'intolleranza al lattosio?

Se pensi che tuo figlio sia intollerante al lattosio, dovresti portarlo dal medico e spiegarne i sintomi. Il medico può fare una diagnosi basata sui sintomi e sulla probabilità che il bambino sia intollerante al lattosio, tenendo conto della sua età ed etnia.

Un test delle feci pH può essere fatto per confermare una diagnosi nei neonati e può essere utilizzato per indagare ulteriormente nel caso di bambini più grandi. Gli acidi grassi prodotti a causa dell'intolleranza al lattosio sono molto acidi, ma Jacobson afferma che il test non è molto accurato.

Un test migliore è il test del respiro all'idrogeno, in cui un bambino beve un liquido che contiene lattosio e respira in un contenitore e il loro respiro viene catturato e testato per l'idrogeno, che viene prodotto quando i batteri agiscono sul lattosio nell'intestino crasso. Il test del respiro non può essere eseguito su bambini di età inferiore ai cinque anni perché non possono respirare in modo affidabile nel contenitore.

Puoi anche determinare se tuo figlio è intollerante al lattosio eliminando i latticini dalla loro dieta o somministrando loro lattasi prodotta sinteticamente in compresse o in forma di goccia e vedendo se i loro sintomi scompaiono. Se sei preoccupato di dare al tuo bambino la lattasi prima ancora di sapere se sono intolleranti al lattosio, Jacobson assicura ai genitori che non è pericoloso. "Non esiste un vero svantaggio nel prendere l'enzima", dice.

Esiste una cura per l'intolleranza al lattosio?

Non esiste una cura nota per l'intolleranza al lattosio, né esiste un modo per indurre il corpo a produrre più dell'enzima lattasi per abbatterlo. La buona notizia è che può essere gestita attraverso dieta e integratori.

Come trattate l'intolleranza al lattosio?

Se il bambino è intollerante al lattosio, può evitare i latticini, prendere la lattasi o fare entrambe le cose. La lattasi deve essere assunta solo prima di consumare lattosio, in modo che il bambino possa evitare i latticini per la maggior parte del tempo e prendere la lattasi prima di una festa di compleanno con pizza al formaggio e torta gelato.

"Di solito suggeriamo l'enzima", afferma Jacobson. `` Se elimini i latticini, devi assicurarti che il bambino abbia calorie, calcio e vitamina D adeguati.Questo è molto importante. Jacobson raccomanda ai genitori che scelgono di eliminare i latticini di consultare un dietista per garantire che il bambino riceva l'alimentazione di cui ha bisogno.

Quali alimenti dovrebbero evitare i bambini se sono intolleranti al lattosio?

Se si opta per il bambino per evitare il lattosio piuttosto che assumere la lattasi, potrebbe essere necessario evitare una serie di preferiti dai bambini, tra cui latte, yogurt, gelato e formaggio. Fortunatamente, ci sono molte alternative al latte di vacca sul mercato oggi, come il latte di vacca senza lattosio, il latte di capra (che ha meno lattosio rispetto al latte di mucca) e la soia e latte di noci. Tuttavia, Jacobson avverte che alcuni di questi prodotti mancano di nutrienti, quindi è importante controllare le etichette o parlare con un dietista. Ad esempio, il latte di capra è naturalmente carente di acido folico, così come la vitamina D, la vitamina B12 e il ferro, sebbene alcuni prodotti siano stati arricchiti con uno o una combinazione di questi nutrienti.

Le formule di latte materno e di mucca contengono entrambe lattosio. I bambini con intolleranza al lattosio in via di sviluppo possono in genere consumare latte materno o latte di mucca, ma quelli con intolleranza al lattosio congenita devono essere nutriti con una formula priva di lattosio. I neonati con intolleranza al lattosio secondaria possono continuare a consumare latte materno o latte di mucca.

Alcune persone con intolleranza al lattosio possono gestire un po 'di lattosio, ma la quantità diminuisce nel tempo man mano che i loro livelli di lattasi diminuiscono. I latticini fermentati, come yogurt e alcuni formaggi, contengono meno lattosio rispetto al latte, quindi alcuni individui intolleranti al lattosio possono essere in grado di mangiare questi prodotti senza manifestare sintomi. Prove ed errori sono l'unico modo per determinare se il bambino può tollerare determinati prodotti lattiero-caseari.

I latticini sono un ingrediente in molti alimenti e la cottura o la trasformazione dei prodotti lattiero-caseari non scompone il lattosio. I prodotti lattiero-caseari si trovano in prodotti da forno, snack, condimenti per insalate e piatti surgelati. Spesso la quantità di prodotti lattiero-caseari è trascurabile e difficilmente può causare sintomi, ma vale sempre la pena leggere le etichette e contattare l'azienda se si è preoccupati.

"Se sei intollerante al lattosio, non dovrebbe avere un impatto significativo sulla tua vita finché fai i passi necessari", afferma Jacobson. `` Hai solo bisogno di alcuni cambiamenti nella dieta. È facilmente gestibile


Articoli Interessanti

Fogli di lavoro corsivi stampabili

Fogli di lavoro corsivi stampabili

Aiuta tuo figlio a padroneggiare la scrittura corsiva con i nostri stampabili gratuiti. Foto Erin McPhee Aiuta il tuo bambino a esercitarsi con il corsivo con questi stampabili facili da seguire. Scarica qui i nostri modelli: Minuscolo Maiuscolo

Cosa devi sapere prima di ottenere un'epidurale

Cosa devi sapere prima di ottenere un'epidurale

Scopri i vantaggi e le complicazioni derivanti dall'avere un'epidurale. Ecco tutto ciò che devi sapere su questa popolare opzione per alleviare il dolore da travaglio. Illustrazione: Stephanie Cheng Quando ero incinta della mia prima figlia, ero irremovibile che non avrei avuto un'epidurale.

Gravidanza sana: vitamine e integratori essenziali

Gravidanza sana: vitamine e integratori essenziali

Conosci le vitamine e gli integratori essenziali che sono fondamentali per nove mesi sani. Foto: iStockphoto Ci vuole più di una mela al giorno per mantenere una gravidanza sana . Probabilmente hai iniziato a prendere una vitamina prenatale quotidiana prima di concepire, ma se non lo sei, è essenziale iniziare immediatamente: questi multivitaminici appositamente formulati compensano le carenze alimentari e forniscono una protezione preziosa sia per la tua salute che per quella del tuo bambino.

5 test medici che ogni mamma dovrebbe avere

5 test medici che ogni mamma dovrebbe avere

Vuoi essere una mamma in forma e vitale per gli anni a venire, giusto? Quindi non dimenticare di portare il tuo corpo dal medico per controlli regolari. Ci sono un sacco di test medici là fuori, dalla densità ossea alla vitamina D. Ecco cinque test che dovresti dare la massima priorità Mamme 25+ 1. P

Oroscopi per bambini: Sagittario

Oroscopi per bambini: Sagittario

{{{data.excerpt}}} {{{data.featuredImage.replace ("http: //", "https: //")}}} Accedi / Registrati impostazioni Disconnessione Rimanere incinta Cercando di concepire Infertilità Gravidanza Gravidanza per settimana Nomi del bambino Registro del bambino Docce per bambini Essere incinta Salute in gravidanza Dando vita Bambino Baby al mese Sviluppo del bambino Cibo per bambini Salute del bambino Sonno del bambino L'allattamento al seno Colica Assistenza ai neonati Cure postpartum Dentizione Famiglia bambini Bambino piccolo attività Feste di compleanno Libri mestieri Disciplin