• Friday September 25,2020

Come gestire le infezioni alle orecchie

Se il colpevole è troppo tempo in piscina o un raffreddore, ecco come affrontare le infezioni dell'orecchio tutto l'anno.

Foto di Darren Greenwood / Getty Images

Andrew ha iniziato la scuola materna a 18 mesi e ha subito iniziato a portare a casa la sua giusta dose di bug, ma ce n'era uno in particolare che non sarebbe andato via. "Ho pensato che avesse il raffreddore come tutti gli altri bambini", dice sua madre, Alison Dunn, "fino a quando non è comparso un rash cutaneo sulle sue guance e si è davvero irritabile". "Mi sono sentito male", dice Dunn. "Non ne avevo idea - e si era ammalato per un po '."

Liane Johnson, otorinolaringoiatra pediatrica e professore associato presso la Dalhousie University di Halifax, è pronta a rassicurare i genitori che non se la prendono subito . "Le infezioni alle orecchie sono difficili da diagnosticare, anche per i medici", afferma. Poiché le orecchie dei bambini piccoli sono così piccole, è difficile ottenere una buona visione, anche quando un dottore sta sbirciando con un otoscopio (che assomiglia a una piccola torcia). Un pianto eccessivo può farli sembrare anche rossi. Il figlio di Johnson ha avuto la diarrea per 10 giorni prima che si rendesse conto che il problema era nelle sue orecchie. "I sintomi di mio figlio erano pignoleria e diarrea, contrariamente a quanto appreso durante la mia formazione clinica."

Se sei come la maggior parte dei genitori, imparerai presto a riconoscere i segni base di tuo figlio. "Nei neonati e nei bambini piccoli sono comuni irritabilità e inconsolabile pignoleria, così come febbre e difficoltà a dormire", afferma il naturopata Allison Patton, nel South Surrey, aC. "I bambini più grandi potrebbero lamentarsi del dolore all'orecchio e i loro sintomi possono includere anche vomito, diarrea e perdita dell'udito nell'orecchio interessato." I sintomi possono essere molto individuali, aggiunge Johnson. "Ad esempio, tirare le orecchie a volte può essere un sintomo, ma nei bambini più piccoli, può anche essere un segno che hanno appena scoperto le loro orecchie."

Secondo Statistics Canada, il 50% dei bambini ha un'infezione all'orecchio all'età di tre anni e le infezioni croniche colpiscono il 13% dei bambini. Molto ha a che fare con l'anatomia, dice Patton. "Le trombe di Eustachio dei bambini piccoli, che collegano l'orecchio medio alla gola, sono più orizzontali di quelle degli adulti, impedendo il drenaggio corretto dei liquidi e aumentando il rischio di infezione." Anche la genetica ha un ruolo - quindi se eri sensibile, le probabilità sono lo saranno anche i tuoi figli.

Le infezioni dell'orecchio di solito si presentano in due ondate. Il primo è all'incirca da uno a due anni quando i bambini iniziano l'asilo nido o prendono i raffreddori dai fratelli maggiori, e il secondo è dai cinque ai sette anni, quando i bambini sono esposti a più malattie a scuola. Indipendentemente dall'età, le infezioni sono di solito innescate da raffreddori o allergie. (Dovresti anche evitare di frugare nelle piccole orecchie con dei bastoncini di cotone: il cerume è sano e tentare di rimuoverlo da solo può causare danni.) I piccoli tubi dietro i timpani si gonfiano a causa dell'infezione e il liquido non può drenare. "Il fluido si accumula fino a diventare una pasta per carta da parati", afferma Johnson.

E, come presto scopriranno i genitori, che la prima infezione all'orecchio può essere rapidamente seguita da un secondo, quindi un terzo. "Poiché i bambini hanno il raffreddore così frequentemente, il fluido non ha il tempo di drenare", afferma Johnson. "Potrebbero essere necessari fino a 90 giorni per chiarire completamente."

Dopo la sua prima infezione all'orecchio, non passò molto tempo prima che Andrew ne ricevesse uno al mese. "È arrivato al punto in cui potevo dire solo guardandolo che aveva un'infezione", dice Dunn. (Nel caso di Andrew, i sintomi includevano guance rosse, lacrimazione, irritabilità e orecchio).
In Canada, l'ultima raccomandazione per i bambini di età inferiore ai due anni è quella di trattare le infezioni alle orecchie con antibiotici . Per i bambini più grandi, i medici seguono l'approccio "aspetta e vedi" trattando i sintomi, come dolore e febbre, per 48 ore prima di ricorrere agli antibiotici se le cose non migliorano. (Nonostante le preoccupazioni per la resistenza ai farmaci, due recenti studi sul New England Journal of Medicine hanno riscontrato che i bambini di due anni e più giovani si sono ripresi più rapidamente se trattati immediatamente con antibiotici.)

"Fondamentalmente, dico alle famiglie che non c'è niente di male nel trattare i sintomi", afferma Johnson. Impacchi caldi possono offrire un certo comfort, oltre all'acetaminofene o all'ibuprofene. Il vantaggio degli antibiotici è che uccidono i batteri che causano l'infezione e che i bambini si sentono meglio entro 24-48 ore. Ma se il farmacista conosce il tuo nome, non è un buon segno. "Se il modello delle infezioni dell'orecchio si ripete fino a quando il bambino non è, diciamo, solo pochi giorni tra ogni ciclo di antibiotici", afferma Johnson, "potrebbe essere il momento di considerare le provette".

L'inserimento delle provette è una procedura chirurgica che richiede un anestetico generale e richiede circa 10 minuti. I tubi sembrano piccoli grani di plastica e sono posizionati all'interno del timpano per alleviare la pressione e aiutare a ventilare l'orecchio. "Meglio di tutto", afferma Johnson, "fino al 90% dei bambini non avrà un'altra infezione all'orecchio." Un altro motivo per seguire la via del tubo è se le infezioni croniche dell'orecchio rendono l'udito cronico, cosa che può accadere quando i liquidi l'accumulo impedisce al suono di vibrare il timpano. "Se le infezioni alle orecchie si verificano ripetutamente e influenzano l'udito di un bambino, può causare problemi a lungo termine come il linguaggio rallentato e lo sviluppo dell'apprendimento ritardato", afferma Patton.

Dunn decise di sottoporsi ad un sondaggio nelle orecchie di Andrew quando scoprì che le sue infezioni ricorrenti gli avevano causato una perdita dell'80% nell'udito. "All'età di due anni parlava a malapena, e poi abbiamo scoperto che non riusciva a sentire", dice Dunn. "Ma dopo aver inserito le provette, ha superato un test dell'udito senza problemi." Le provette di solito rimangono in posizione per circa un anno e mezzo. Johnson afferma che la preoccupazione principale della maggior parte dei genitori è se il figlio può nuotare o meno. Sebbene Andrew indossasse tappi per le orecchie personalizzati sia nel bagno che in piscina, Johnson ha una foto nel suo ufficio di sua figlia con la testa coperta di bolle di sapone, nonostante i tubi nelle orecchie. "Non voglio che i bambini finiscano per avere paura dell'acqua, quindi dico alle famiglie di vivere la vita come farebbero normalmente", dice. E se un bambino ha un'infezione all'orecchio, sono sufficienti 48 ore di gocce antibiotiche per risolverlo.

Dopo due anni, i tubi di Andrew sono stati rimossi e da allora non ha più avuto un'infezione alle orecchie. I tubi hanno fatto un'enorme differenza per tutta la famiglia, afferma Dunn. `` È stato difficile per tutti noi ogni volta che Andrew ha avuto un'infezione nessuno ha dormito e tutti erano stanchi e infelici. Fortunatamente, la maggior parte dei bambini supera le infezioni dell'orecchio tra i sei e gli otto anni, dice Johnson. `` Ho anche degli adesivi di laurea per i bambini quando arrivano a quel livello e dico sempre loro che un giorno sarò solo un lontano ricordo nel loro passato. ''

Una versione di questo articolo è apparsa nel nostro numero di agosto 2012 sotto il titolo: " Adesso ascolta ", p. 34 Visitare il

Articoli Interessanti

Come lenire il tuo bambino come un capo

Come lenire il tuo bambino come un capo

Lenire il tuo bambino non deve essere complicato. Segui questi suggerimenti per aiutare i neonati esigenti ad adattarsi alla vita fuori dall'utero. Foto: Stocksy Harvey Karp , un assistente professore di pediatria all'Università della California del sud, afferma che alcune strategie chiave possono mantenere il bambino calmo, ridurre il pianto e aumentare il tempo di sonno per tutti.

9 nuove lezioni di mamma dal mio primo anno di genitorialità

9 nuove lezioni di mamma dal mio primo anno di genitorialità

"Lo sto facendo bene?" Una nuova mamma condivide alcuni takeaway pragmatici e sorprendenti sin dal primo anno di maternità. "WWAD (che cosa fa Ariel)?" Ci chiediamo nelle riunioni di storia. Appena tornato dal congedo di mat con il suo delizioso figlio, Cal, l'editore senior Ariel Brewster è la nostra musa residente della nuova mamma.

La maledizione della maternità: Sienna Miller diventa reale sulla genitorialità

La maledizione della maternità: Sienna Miller diventa reale sulla genitorialità

La nuova attrice single Sienna Miller parla della colpa della mamma e delle realtà non così glamour della genitorialità. Immagine gentilmente concessa da Vogue L'attrice Sienna Miller, 33 anni, bellissima in rosso sulla copertina del numero di ottobre del British Vogue Magazine , e aprendosi alle realtà non così glam della maternità. Nell

5 consigli per parlare con tuo figlio della masturbazione

5 consigli per parlare con tuo figlio della masturbazione

Mantieni la calma, sottolinea che è comune e altri modi per avere una chat (quasi) senza mortificazione sulla masturbazione con tuo figlio. Foto: Stocksy United Quando Amanda Taylor * arrivò all'asilo, era senza fiato e completamente impreparata per il rapporto del giorno sulla figlia di tre anni.

Yoplait Minigo Yogurt

Yoplait Minigo Yogurt

yoplait minigo Ideale per le famiglie che hanno bisogno di uno spuntino veloce prima dell'attività. Vantaggi principali Fortificato con vitamina D, porzione inferiore, varietà di sapori Considerazioni I contenitori non sono riciclabili Linea di fondo La dimensione ridotta della porzione rende Yoplait Minigo un ottimo spuntino in movimento.