• Thursday December 5,2019

Come superare le tue più grandi paure come genitore

Non c'è davvero nulla da temere se non la paura stessa? Jennifer Pinarski mette alla prova il detto popolare mentre affronta alcune sue paure.

Jennifer si tuffa e conquista le sue paure. Foto: Mike Melansen

Continua mentre Jennifer Pinarski condivide le sue esperienze sul rinunciare al lavoro e allo stile di vita della sua grande città per vivere nelle campagne dell'Ontario con suo marito, mentre rimane a casa per crescere i loro due bambini piccoli.

Alcune settimane fa, la mia amica Rhonda mi ha chiesto di andare a nuotare con lei. Essendo un atleta di endurance leggermente matto, aveva bisogno del mio aiuto per guidarla durante una nuotata di sette chilometri a Little Lake a Colborne, nell'Ontario. Ho immediatamente accettato perché Little Lake è bellissimo e volevo raggiungere la mia amica, che non vedevo da quando era a Boston . Sorprendentemente, non avevo paura di essere legato a un nuotatore cieco o di dover nuotare in un lago più di quanto non avessi mai visto prima - non importa il fatto che non mi sono nemmeno allenato per quella distanza.

Ero entusiasta della sfida fisica (nonostante il fatto che essere legato a qualcuno mentre si trovava nel mezzo di un lago fosse contrario a tutto ciò che ho imparato prendendo le mie certificazioni di salvataggio). Anche quando, a un certo punto durante la nuotata, uno sciatore di jet ansioso corse intorno a Little Lake mentre eravamo bloccati nel mezzo, camminando sull'acqua, nessuno di noi aveva paura. Invece, guidai lentamente Rhonda al molo sul lato opposto del lago e chiesi del nastro adesivo in modo che lo sciatore di jet potesse vederci.

In apparenza, era una situazione del tutto ridicola, in cui scommetto che la maggior parte delle persone sane avrebbero avuto paura. Voglio dire, gli atleti di Iron Man non nuotano nemmeno per sette chilometri legati a un cieco, senza canoa o kayak per tenerli al sicuro da moto d'acqua. L'intero concetto di paura e, nello specifico, ciò di cui ho paura mi hanno dato un sacco di spunti di riflessione durante la mia nuotata.

****

Quando mio marito mi disse per la prima volta che aveva perso il lavoro, la mia prima sensazione fu la paura. Avevo paura di tutto: perdere la casa e non potermi permettere la spesa o le cure dentistiche dei bambini. Avevo paura che non avrei mai trovato abbastanza lavoro per aiutarci a pagare le nostre spese domestiche e, anche banalmente, che avrei perso i miei lettori poiché non sarei più una mamma casalinga (non per vanità, ma perché apprezzo davvero gli amici e il supporto che mi hanno dato altri SAHM). Ho perso molto sonno in quei primi giorni.

Ma negli ultimi mesi ho lentamente lasciato andare quelle paure, non perché il rischio che accadano quelle cose non c'è ancora, ma perché sto imparando a fidarmi. Stiamo ricevendo più inviti per i pasti cucinati in casa. I nostri amici contadini condividono con noi le loro uova e il loro cibo. La scuola di mio figlio ci ha parlato di programmi di finanziamento per lezioni di nuoto e programmi alimentari. E il nostro dentista di famiglia, che abbiamo già adorato, ha gentilmente rinunciato ai suoi onorari in modo che i nostri figli potessero sottoporsi alla chirurgia dentale di cui avevano bisogno. In un momento in cui avrei dovuto avere paura, invece mi sentivo confortato e curato. Ciò non significa che non ho ancora voglia di dare un pugno alla persona successiva che mi dice allegramente che tutto accade per una ragione - ho solo voglia di dargli un pugno un po 'meno forte. Cosa posso dire, la perdita di lavoro è stressante!

****

Dopo che Rhonda e io uscimmo da Little Lake, bruciati dal sole e affamati, iniziammo a ridere per il fatto di esserci fatti una nuotata che la maggior parte delle persone avrebbe avuto paura di fare. Quando chiesi a Rhonda se durante la nostra nuotata avesse avuto paura, lei scosse la testa. "Se mi aggrappo a quanto mi fido di te, allora non posso trattenere di avere paura", mi disse. "Inoltre, il karma ama la fede", ha aggiunto.

Anzi lo fa.


Articoli Interessanti

Perché nutrire la mia famiglia è il compito genitoriale che detesto di più

Perché nutrire la mia famiglia è il compito genitoriale che detesto di più

"Odio il fatto che il cibo sia diventato qualcosa che divide la nostra famiglia, piuttosto che qualcosa che possiamo goderci insieme". Foto: iStockphoto "Le sto solo dando tutto quello che vuole mangiare e non combatteremo." Mio marito emette questo fatto compiuto mentre si avvicina alla fauci del frigorifero per il mac e il formaggio rimanenti

Genitori di multipli

Genitori di multipli

Con gemelli e terzine ora nati in numeri record, una mamma di multipli esamina come questo particolare boom del bambino influenzerà il sistema sanitario canadese, i genitori e, soprattutto, i bambini stessi Uno sta piangendo. Adesso l'altro. Tra il congelamento di un inverno di Edmonton, in qualche modo mi teletrasporto sul divano del loro asilo nido e inizio ad allattare nella "doppia stiva da calcio" che ho perfezionato da quando i miei gemelli prematuri sono tornati a casa dall'ospedale due mesi fa.

10 fatti sorprendenti sul latte materno

10 fatti sorprendenti sul latte materno

{{{data.excerpt}}} {{{data.featuredImage.replace ("http: //", "https: //")}}} Accedi / Registrati impostazioni Disconnessione Rimanere incinta Cercando di concepire Infertilità Gravidanza Gravidanza per settimana Nomi del bambino Registro del bambino Docce per bambini Essere incinta Salute in gravidanza Dando vita Bambino Baby al mese Sviluppo del bambino Cibo per bambini Salute del bambino Sonno del bambino L'allattamento al seno Colica Assistenza ai neonati Cure postpartum Dentizione Famiglia bambini Bambino piccolo attività Feste di compleanno Libri mestieri Disciplin

Pollo Al Forno

Pollo Al Forno

Tempo di preparazione: 10 minuti Tempo totale: 1 ora e 45 minuti Fa: 6 porzioni Pollo Al Forno Questo articolo non è ancora stato valutato. Nulla dice "so cucinare" come un delizioso pollo arrosto al forno. ingredienti 1 pollo intero, (3-1 / 2 a 4 lb) 1 cucchiaio di burro non salato sale Pepe nero Indicazioni Preriscalda il forno a 375F.

Depressione materna più probabile dopo quattro anni dal parto: studio

Depressione materna più probabile dopo quattro anni dal parto: studio

Mentre la depressione postpartum è qualcosa che osserviamo attentamente, uno studio australiano indica che la depressione materna in seguito potrebbe essere più comune. Foto: iStockphoto Parliamo di routine della depressione postpartum , che colpisce le mamme nei primi 12 mesi dopo aver avuto un bambino, ma uno studio australiano ha scoperto che le madri hanno maggiori probabilità di provare la depressione materna quattro anni dopo dando vita. L