• Thursday December 12,2019

Notizie sorprendenti su come rimanere incinta dopo un aborto spontaneo

Un nuovo studio sfida l'idea che le coppie dovrebbero aspettare per riprovare.

Foto: Stocksy

Quando una donna ha un aborto spontaneo, spesso una delle prime cose che vuole sapere è: "Quando va bene iniziare a provare a rimanere incinta di nuovo?" Tradizionalmente, i medici hanno detto alle donne di aspettare tre mesi prima di provare un altro bambino.

Ma ora, una ricerca dell'Enice Kennedy Shriver National Institute of Child Health and Human Development (NICHD) suggerisce che cercare di rimanere incinta entro i primi tre mesi dopo un aborto potrebbe effettivamente aumentare le possibilità di una gravidanza sana.

I ricercatori hanno esaminato circa 1.000 donne che avevano subito una perdita di gravidanza prima di 20 settimane e le hanno seguite per i successivi sei cicli mestruali. (Si noti che nessuna di queste perdite di gravidanza erano gravidanze ectopiche o molari). Se una donna è rimasta incinta, i ricercatori l'hanno seguita fino alla fine della gravidanza, indipendentemente dal fatto che si sia conclusa con un aborto o un parto in vita.

I risultati sono illuminanti: il 76% delle donne ha iniziato a cercare di rimanere incinta nei primi tre mesi dopo l'aborto. Quelle donne avevano una probabilità del 69% di rimanere incinta, rispetto a una probabilità del 51% di coloro che non avevano iniziato a provare fino a dopo tre mesi. Ancora più importante, il 53 percento delle gravidanze iniziate nei primi tre mesi ha portato a un parto in vita, rispetto al solo 36 percento nel gruppo che ha atteso.

"I nostri dati suggeriscono che le donne che cercano una nuova gravidanza entro tre mesi possono concepire più rapidamente, se non più velocemente, delle donne che aspettano per tre mesi o più", Enrique Schisterman, un epidemiologo del NICHD e un autore senior del studio, ha detto in un comunicato. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Obstetrics and Gynecology .

Le ragioni dietro le tradizionali raccomandazioni di attesa sono duplici: una, la ricerca precedente ha mostrato un aumento delle complicanze se una gravidanza inizia subito dopo un aborto spontaneo. Ma gli autori di questo studio affermano di non aver osservato alcun aumento del rischio di complicanze della gravidanza nelle donne rimaste incinte in quella finestra di tre mesi.

Ma la seconda ragione ha ancora un certo peso: alcune coppie potrebbero aver bisogno di tempo per la guarigione emotiva prima di provare a rimanere incinta dopo un aborto. Il momento migliore per riprovare è quando ti senti pronto.


Articoli Interessanti

Un bambino eccessivamente affettuoso

Un bambino eccessivamente affettuoso

Suggerimenti su come aiutare il tuo bambino a leggere i segnali sociali di altri bambini D: La mia bambina di sei anni è una bambina gentile e affettuosa, ma può essere troppo effusiva e prepotente con i suoi amici, abbracciandoli continuamente e insistendo sul fatto che giocano con lei. È arrivato al punto in cui la sua "migliore amica" non siederà più con lei sull'autobus, il che spezza il cuore di mia figlia. Com

6 modi per far aiutare i bambini a casa

6 modi per far aiutare i bambini a casa

Sì, anche il tuo bambino può aiutarti a fare le faccende di casa. Si tratta di trovare compiti adatti all'età per il tuo bambino e rendere divertente l'aspirapolvere. Ha senso: se i tuoi figli contribuiscono al disordine in casa, dovrebbero aiutare a riordinare . Non tanto per il tuo bene, ma per loro. &

UTI nei bambini: conoscere i segni

UTI nei bambini: conoscere i segni

Difficile da individuare ma facile da trattare, ecco cosa devi sapere sulle infezioni del tratto urinario nei bambini. Dana Reinke ricorda bene quando sua figlia Peyton, allora tre anni, ebbe una febbre inspiegabile. "Non c'era nulla di identificabilmente sbagliato", ricorda, "ma la sua febbre non è scomparsa per alcuni giorni ed è stata totalmente letargica.

Amici davvero

Amici davvero

Come trovare un gruppo di mamme e perché sarai contento di averlo fatto Mia figlia, Anna, aveva sei settimane e io ero seduto su una sedia di plastica in una stanza del seminterrato del nostro ospedale con una dozzina di altre mamme e bambini. Mi sono congratulato con me stesso per essere arrivato in tempo.