• Thursday February 27,2020

Guerre, torture, omicidi: Perché non proteggo i miei figli dalle notizie

C'è una convinzione prevalente nella nostra cultura che l'innocenza dell'infanzia sia sacra e debba essere preservata a tutti i costi. Non sono d'accordo.

Foto: Stocksy

L'oggetto più ambito sul tavolo della colazione di casa nostra è il giornale. Anche se questo può riflettere male sulla qualità delle nostre colazioni, penso che in realtà dica di più sull'appetito della mia famiglia per gli eventi attuali e quando dico famiglia, includo i miei figli.

I miei ragazzi, 9 e 7 anni, sono lettori voraci. Il loro costante interesse per le notizie spesso fa deragliare le nostre mattine: non c'è modo di lavarsi i denti fino a quando non capiscono perché i bambini indigeni sono stati messi nelle scuole residenziali per morire di fame e abusare. Di chi è la colpa, sono stati puniti e come è potuto succedere? Non riesco a contare il numero di volte in cui ho sentito suonare la campanella della scuola a un paio di isolati di distanza mentre mia madre (con cui viviamo) e io ci immergiamo più in profondità nelle spiegazioni dei diritti umani, del colonialismo e della democrazia. Non stiamo mettendo a dura prova queste cose, ma piuttosto rispondendo a una serie insistente di domande.

Alcuni potrebbero pensare che sia sbagliato esporre i bambini in questo modo, ma non riesco a immaginare il perché. Mio figlio maggiore racconta storie di tecnologia, sport e celebrità. È anche interessato a come funzionano le cose e condivide l'interesse di suo fratello minore per incidenti aerei, deragliamenti di treni e catastrofi naturali. Suo fratello minore è affascinato dal lato oscuro e si affina alle immagini dell'orrore: città siriane bombardate, manifestanti russi colpiti dalle forze di sicurezza, la devastazione provocata dagli attacchi terroristici. Raccoglie statistiche su personaggi politici come carte collezionabili e cerca di classificare Vladimir Putin, Donald Trump, Bashar al-Assad, Angela Merkel e Justin Trudeau in termini di potere, significato e cattiveria. Perché dovrei chiudere la loro curiosità? Perché dovrei fare di tutto per spegnere la radio durante un telegiornale, come so che molti genitori fanno automaticamente?

C'è una convinzione prevalente nella nostra cultura che l'innocenza dell'infanzia sia sacra e debba essere preservata a tutti i costi. Una volta un pescatore cercò di dire ai miei figli che la trota che galleggiava nel suo secchio stava dormendo. (I miei figli hanno risposto: "No, sono morti".) Non è giusto ingannare i bambini dalla verità, ed è un insulto alla loro intelligenza. E, sebbene sia sempre inquadrato in termini di protezione del bambino, spesso dice di più sulla pigrizia e la riluttanza di un adulto a impegnarsi.

Considera quanti bambini sono regolarmente autorizzati a sparire nei loro sotterranei per giocare a Mortal Kombat su un XBox, guardare creature mutate geneticamente che si divorano su un Cineplex o si trascinano a vicenda giocando a laser tag. È terribilmente conveniente: sono tranquillamente assorti nella violenza e non sta facendo loro alcun danno evidente. Ma non sono convinto che l'horror virtuale sia più adatto ai bambini di quello che sta realmente accadendo nel mondo in cui vivono.

Cynthia Carter, docente senior presso la School of Journalism, Media and Cultural Studies dell'Università di Cardiff, studia la relazione tra bambini e notizie da oltre 15 anni. Nel suo lavoro sul campo tra 11 e 13 anni, è stata colpita dal numero di bambini che si sentono patrocinati dagli adulti che li proteggono dalle notizie. Correla atteggiamenti iperprotettivi a un basso coinvolgimento dei giovani nelle politiche di partito e scopre che i giovani protetti hanno meno probabilità di essere coinvolti civicamente e più probabilità di essere traumatizzati in età adulta.

Marcia delle donne
Perché non porterò i miei figli alle proteste

"È opinione diffusa che dovremmo tenere i bambini lontani dalla bruttezza della guerra, della tortura, dello stupro e dell'omicidio", afferma Carter. “Ma nel 2017 lo scopriranno comunque. Perché non dovremmo scegliere di impegnarci in modo costruttivo con loro? "

Durante il regno del sindaco di Toronto, con la bocca sporca, il fumo di cocaina e il rovesciamento delle dita, molti genitori erano angosciati su come proteggere i propri figli da Rob Ford, con psicologi infantili che scrivevano colonne di giornali e si occupavano di chiamate radio sull'argomento . Ma i miei figli non ne avevano mai abbastanza di Ford, un personaggio più grande della vita che sembrava aver camminato proprio dagli scaffali dei libri, da qualche parte tra Rumpelstiltskin e Jack e il fagiolo magico . Cosa temevano i genitori? Pensavano che i bambini lo avrebbero emulato, lo avrebbero guardato o, perire il pensiero, avrebbero chiesto cos'è la cocaina ? Per me l'aberrazione Ford è stata una grande opportunità per parlare di democrazia, risentimento, classe e fratture nella nostra città.

Naturalmente, la Ford è un argomento benevolo accanto alle esecuzioni dell'ISIS, alle sparatorie di massa nelle scuole americane e alle donne indigene scomparse e assassinate, che attirano anche l'attenzione dei miei figli. Queste conversazioni sono difficili ma fattibili e generalmente ci portano a concludere quanto siamo fortunati a vivere dove facciamo.

Si legano anche al mondo in cui vivono i nostri figli. Ci stiamo illudendo di pensare diversamente. Perché i nostri bambini praticano i blocchi a scuola? Perché riconoscono le terre territoriali delle Prime Nazioni ogni mattina negli annunci? Perché improvvisamente ci sono così tanti rifugiati siriani in mezzo a noi? Per rispondere equamente a queste domande, devi riconoscere alcune verità difficili - e queste verità contano.

Durante una recente vacanza, io e i miei figli stavamo cenando in un piccolo ristorante, seduto guancia di jowl con altri ospiti. Un giovane al tavolo vicino chiese a mio figlio di sette anni cosa ne pensasse della sua cena, e mio figlio rispose chiedendogli cosa ne pensasse di Donald Trump. La discussione si espanse rapidamente fino a includere diversi altri tavoli, e gli argomenti andarono dalla politica federale in Canada all'annessione della Crimea alle relazioni americano-russe. Mio figlio era lì, rimbalzando domande e opinioni da una cerchia di adulti piuttosto divertiti, felice di essere incluso in una discussione su cose grandi e reali.

Certo, non tutti i bambini sono interessati alle notizie, così come non tutti gli adulti sono interessati alle notizie. Ma sembra un'enorme occasione mancata per non sfruttare la naturale curiosità dei bambini e aiutarli a capire il mondo in cui stanno entrando e rendersi conto che è modellato da individui - visionari, despoti e tutto il resto - proprio come loro.

Per coloro che ritengono che la notizia sia troppo terribile e spaventosa da condividere con i bambini, direi questo: non c'è nulla di più terribile e spaventoso delle cose che non si possono dire.


Articoli Interessanti

Come viaggiare in sicurezza con la tua famiglia

Come viaggiare in sicurezza con la tua famiglia

Sia che tu stia pianificando un viaggio di famiglia all'estero o appena oltre il confine, ecco come devi prepararti per una vacanza sicura e salutare. Foto: ShaneKato / iStockphoto Quando Lisa Murphy e suo marito, Rich, sono partiti dalla loro casa di Toronto per vedere il mondo per sei mesi l'anno scorso, sapevano che c'era una possibilità che si ammalassero - ed erano abbastanza d'accordo con quello.

9 toast inaspettati

9 toast inaspettati

Indietro, burro di arachidi! Questi toppers deliziosamente facili portano il brindisi al livello successivo. 10 visualizzare le foto della presentazione

Come prevenire il dolore al polso durante l'allattamento

Come prevenire il dolore al polso durante l'allattamento

Per alcune mamme, l'allattamento al seno può avere effetti paralizzanti. Quando il secondo figlio di Cheryl Jameson, Trinity, aveva circa quattro mesi, Jameson iniziò a provare dolore doloroso, bruciante e lancinante al polso sinistro durante l'allattamento. A volte era così grave che avrebbe dovuto scuotere il polso in modo aggressivo per fermarlo. L

`` Sarò papà?!     Adorabili reazioni dei futuri padri

`` Sarò papà?! Adorabili reazioni dei futuri padri

Prepara i tuoi tessuti! Guarda come questi uomini scoprono che saranno papà per la prima volta! Foto: YouTube.com "Diventerò papà ?!" è una frase che cambia tutto per gli uomini. E un nuovo annuncio di Colomba cattura quel preciso momento nel film. Preparati a sciogliersi dalla carineria. Gl

15 modi per mantenere i bambini attivi in ​​casa (anche se non hai molto spazio)

15 modi per mantenere i bambini attivi in ​​casa (anche se non hai molto spazio)

Ecco come tenere lontani i tuoi figli dal divano, anche se non hai molto spazio. Foto: iStockphoto Grazie al clima più freddo e ai giorni più brevi, rannicchiarsi sul pullman per guardare la TV è ancora più allettante del solito. Indipendentemente da ciò che porta Madre Natura, è importante notare, tuttavia, che i tuoi kiddos devono continuare a muoversi. Come

Parlare con i genitori: ciò che ogni nuovo genitore deve sapere

Parlare con i genitori: ciò che ogni nuovo genitore deve sapere

{{{data.excerpt}}} {{{data.featuredImage.replace ("http: //", "https: //")}}} Accedi / Registrati impostazioni Disconnessione Rimanere incinta Cercando di concepire Infertilità Gravidanza Gravidanza per settimana Nomi del bambino Registro del bambino Docce per bambini Essere incinta Salute in gravidanza Dando vita Bambino Baby al mese Sviluppo del bambino Cibo per bambini Salute del bambino Sonno del bambino L'allattamento al seno Colica Assistenza ai neonati Cure postpartum Dentizione Famiglia bambini Bambino piccolo attività Feste di compleanno Libri mestieri Disciplin