• Friday September 25,2020

Quando i tuoi figli dicono che ti amano

Anchel Krishna condivide il modo in cui una semplice frase di sua figlia si è trasformata in uno di quei momenti di genitorialità così dolce.

Proprio prima del suo pisolino, Syona dice spontaneamente ad Anchel di amarla. Foto: Anchel Krishna

Segui mentre Anchel Krishna condivide le sue esperienze come madre con Syona, una straordinaria bambina con paralisi cerebrale.

Quando si tratta di genitori di Syona, c'è molto poco che diamo per scontato. Ha avuto un inizio difficile, alcune paure mediche e molte sfide fisiche e comunicative . Ha anche fatto dei progressi incredibili nel suo discorso, nella comunicazione e, recentemente, nelle capacità motorie (grazie al suo trattamento con Botox ).

Venerdì scorso pomeriggio, ho preso Syona dalla scuola materna . La sua insegnante e io abbiamo parlato di alcuni dei grandi progressi che Syona ha fatto in termini di comunicazione dei suoi bisogni, di gioco con altri bambini e per conto proprio - e tutti questi erano obiettivi importanti per noi quando Syona è entrata nel programma.

Era piuttosto stanca, e mentre stavamo guidando verso casa le chiesi se le sarebbe piaciuto pranzare prima (la nostra routine tipica) poi un pisolino, o se preferiva bere latte, fare un pisolino e pranzare più tardi. Ha scelto prima il pisolino e quando siamo tornati a casa siamo entrati subito nella sua routine di sonno, che termina con me sdraiata con lei a letto e coccole.

Mentre ci rannicchiavamo insieme e i suoi occhi cominciavano a cadere, ho tirato un po 'indietro la testa solo per guardarla in faccia. È stato uno di quei momenti in cui senti quell'indescrivibile, travolgente sentimento d'amore per il tuo bambino, per nessun motivo se non il fatto che esistono. Quando si rese conto che la stavo guardando, i suoi occhi si spalancarono. Mi ha guardato, si è strappato la bocca dalla bocca e ha detto " Ti amo ".

Syona ha già detto "Ti amo" e scambiamo spesso queste parole nella nostra casa, quindi non era una novità. Ma la novità di questa volta è che lo ha detto così spontaneamente, in un momento in cui stavo provando e pensando esattamente la stessa cosa (ma non oserei dirlo nel timore di svegliarla da quel confusione del sonno profondo che è spesso fugace quando hai un bambino di tre anni).

Far addormentare Syona è una sfida interessante e ci sono volte in cui mi trovo distratto o impaziente mentre penso a tutte le cose che devo fare dopo che lei si è finalmente calmata. Ma la verità è che quei momenti tranquilli appena prima di dormire sono alcuni dei miei preferiti. Questo breve scambio mi ha ricordato esattamente il perché: per un minuto il mondo è silenzioso, buio e immobile e Syona e io abbiamo la possibilità di stare insieme senza aspettative, obiettivi o cose da fare.

Quando hai un bambino con bisogni speciali, molti di questi momenti sono molto speciali perché ti ricordano quanto lontano è arrivato tuo figlio, quanto duro ha lavorato e quanto sono speciali. E spesso questi scambi d'amore assumono forme diverse: comunicare tramite un segno, un tocco, un gesto o persino uno sguardo semplice. Ognuno di questi è ugualmente significativo.

Così ho risposto come avrebbe fatto qualsiasi mamma: le ho dato un bacio, le ho detto che anche io l'ho amata e sono scesa a lavare i piatti mentre dormiva.

In che modo i tuoi figli ti mostrano che ti amano? Hai mai avuto un momento che ti ha sorpreso e ti ha ricordato quanto sia speciale la genitorialità?


Articoli Interessanti

Come lenire il tuo bambino come un capo

Come lenire il tuo bambino come un capo

Lenire il tuo bambino non deve essere complicato. Segui questi suggerimenti per aiutare i neonati esigenti ad adattarsi alla vita fuori dall'utero. Foto: Stocksy Harvey Karp , un assistente professore di pediatria all'Università della California del sud, afferma che alcune strategie chiave possono mantenere il bambino calmo, ridurre il pianto e aumentare il tempo di sonno per tutti.

9 nuove lezioni di mamma dal mio primo anno di genitorialità

9 nuove lezioni di mamma dal mio primo anno di genitorialità

"Lo sto facendo bene?" Una nuova mamma condivide alcuni takeaway pragmatici e sorprendenti sin dal primo anno di maternità. "WWAD (che cosa fa Ariel)?" Ci chiediamo nelle riunioni di storia. Appena tornato dal congedo di mat con il suo delizioso figlio, Cal, l'editore senior Ariel Brewster è la nostra musa residente della nuova mamma.

La maledizione della maternità: Sienna Miller diventa reale sulla genitorialità

La maledizione della maternità: Sienna Miller diventa reale sulla genitorialità

La nuova attrice single Sienna Miller parla della colpa della mamma e delle realtà non così glamour della genitorialità. Immagine gentilmente concessa da Vogue L'attrice Sienna Miller, 33 anni, bellissima in rosso sulla copertina del numero di ottobre del British Vogue Magazine , e aprendosi alle realtà non così glam della maternità. Nell

5 consigli per parlare con tuo figlio della masturbazione

5 consigli per parlare con tuo figlio della masturbazione

Mantieni la calma, sottolinea che è comune e altri modi per avere una chat (quasi) senza mortificazione sulla masturbazione con tuo figlio. Foto: Stocksy United Quando Amanda Taylor * arrivò all'asilo, era senza fiato e completamente impreparata per il rapporto del giorno sulla figlia di tre anni.

Yoplait Minigo Yogurt

Yoplait Minigo Yogurt

yoplait minigo Ideale per le famiglie che hanno bisogno di uno spuntino veloce prima dell'attività. Vantaggi principali Fortificato con vitamina D, porzione inferiore, varietà di sapori Considerazioni I contenitori non sono riciclabili Linea di fondo La dimensione ridotta della porzione rende Yoplait Minigo un ottimo spuntino in movimento.