• Tuesday September 22,2020

Perché la festa in piscina di mio figlio mi ha fatto soffocare

La maggior parte dei genitori non pensa due volte agli amici del loro bambino che passano a casa loro. Ma come genitore di un adolescente dello spettro, ci penso molto, quasi sempre.

Foto: iStockPhoto

Fu una serie di forti schizzi che mi invitarono un'ondata di gratitudine. Alla fine dell'estate scorsa, ho sbirciato fuori dalla finestra della mia cucina per vedere cinque bambini che cavalcavano nella nostra piscina con mio figlio adolescente. Riuscii a malapena a contenermi mentre guardavo il gruppo che batteva attorno a un pallone da spiaggia, saltando in stile palla di cannone nella piscina e ridendo insieme.

Quando mio figlio era piccolo, immaginavo che quando fosse adolescente ci sarebbero stati bambini di quartiere in ogni momento, mangiando spuntini con lui sulla veranda sul retro, alzando le melodie o giocando e facendo molto rumore insieme. Non vedevo l'ora che razziassero il mio frigo, che si schiantassero sui divani e sul pavimento a improvvisi nottate. Ma in quattro anni di liceo, questo non era mai successo a mio figlio. Neanche una volta.

Mio figlio ha un disturbo dello spettro autistico (ASD), del tipo precedentemente indicato come Asperger . Le persone come mio figlio possono funzionare bene nel mondo e spesso ottengono l'indipendenza e il successo nella vita accademica e lavorativa. Ma lottano con le capacità comunicative e sociali. In genere, perdono le sfumature delle espressioni facciali, del linguaggio del corpo e degli spunti sociali, quindi spesso fanno fatica a stringere amicizie. Mentre questo fa sempre male (sia per i bambini che per i genitori), è particolarmente doloroso durante l'adolescenza, quando l'importanza di "uscire" vette.

La maggior parte dei genitori non pensa due volte agli amici del loro bambino che passano a casa loro. Ma per i genitori di adolescenti sullo spettro, tali eventi sono tutt'altro che normali. E ci pensiamo molto, quasi sempre.

Alle elementari, le cose erano diverse. Il tempo di mio figlio era pieno di date di gioco che ho creato con altre mamme. Le feste di compleanno includevano quasi tutti nella classe. I viaggi nel parco giochi hanno appena ricevuto una rapida telefonata per organizzare. Era l'epoca d'oro dell'accettazione. Ma intorno alla scuola media, il panorama sociale è cambiato radicalmente. Le conversazioni di sms e lunchroom durante il fine settimana hanno sostituito le attività coordinate dai genitori. E prima ancora che se ne rendesse conto, mio ​​figlio non aveva vita sociale.

Mi viene un nodo alla gola solo a pensare a come questo abbia fatto crollare l'autostima di mio figlio. Avendo sperimentato il rifiuto e l'esclusione troppe volte, ha iniziato a tenersi per sé e spazzare via i miei suggerimenti di entrare in un club o in una squadra per incontrare nuove persone.

Una foto subacquea di un bambino che nuota Insegnare a tuo figlio con l'autismo a nuotare potrebbe salvargli la vita. Mi uccide perché è un ragazzo eccezionale per chi lo conosce e lo ama: premuroso, onesto, leale, generoso, rispettoso, affidabile e così dannatamente divertente. Mi fa ridere forte, ogni singolo giorno, con il suo umorismo insolito e prospettive sorprendenti sulla vita. Immergiti nel suo talento artistico, nelle sue abilità musicali e nel profondo amore per i film e hai un ragazzo a tutto tondo che è una gioia essere in giro, se fai solo lo sforzo di vedere oltre il suo imbarazzo iniziale.

Ma gli altri bambini non avrebbero mai scavato sotto il suo comportamento tranquillo . E se li vedesse parlare, si fermerebbe appena fuori dal gruppo, ascoltando la conversazione e sperando in un invito a unirsi. Mentre fortunatamente non è vittima di bullismo, mi spezza il cuore tuttavia che i bambini non se ne accorgano lui.

Mio figlio sente l'esclusione, soprattutto dai bambini che erano soliti uscire con lui quando era più giovane, ma che ora condividono nient'altro che un borbottato "ehi!" Se le loro strade si incrociano. Probabilmente compensiamo eccessivamente, cercando di riempire il vuoto sociale dei suoi fine settimana con attività familiari : bowling, nuoto, shopping, pattinaggio, andare in bicicletta, cene fuori e film. Ci rifiutiamo di lasciarlo annoiare e solo sotto la nostra guardia, ma, per quanto riempiamo i suoi giorni, siamo profondamente consapevoli che i genitori non possono sostituire i coetanei come amici. Questo è ciò che mi tiene sveglio la notte.

Ma poi è successa questa piccola festa in piscina.

Andando fuori dalla sua zona di comfort e ignorando il suo curriculum di rifiuti, mio ​​figlio decise che avrebbe invitato alcuni bambini della sua lezione d'arte a una festa in piscina a casa nostra. Non sono del tutto sicuro di ciò che ha spinto l'iniziativa dopo così tanti anni di essere spazzato via, ma ero cautamente ottimista quando me ne ha parlato: eccitato che stava facendo questo tentativo ma ancora preoccupato che gli adolescenti avrebbero rifiutato il suo invito o semplicemente non si presentano.

Ma per la prima volta in circa un decennio, i coetanei di mio figlio hanno detto: "Sì!"

Per questi adolescenti, accettare l'invito probabilmente non significava altro che assicurarsi che non avessero avuto un conflitto di programmazione quel giorno. Ma sebbene probabilmente non se ne siano resi conto, quando hanno detto di sì alla sua festa ... stavano dicendo a mio figlio: Sì, ti accettiamo . Sì, ci divertiamo con te. Sì, vogliamo trascorrere del tempo con te. Sì!

Quindi, mentre questa festa in piscina si svolgeva, le mie ginocchia si piegarono un po ', mentre ero colpito da pura gioia. Ho adorato guardare il viso di mio figlio illuminarsi mentre il gruppo galleggiava su camere d'aria, ridendo e scherzando. I sorrisi e la semplice conversazione mi dissero che si sentiva apprezzato e accettato da questi bambini. In quel momento, ho provato timore reverenziale per mio figlio e il coraggio che gli è occorso per farlo accadere. E mi sono sentito grato. Per tutto questo.

Più tardi, dopo che l'ultimo bambino se n'è andato, mio ​​figlio mi ha detto quanto si fosse divertito e che il gruppo stesse già programmando la prossima festa in piscina. Un secondo ritrovo. Potrebbe sembrare una cosa così piccola, ma per me è stato il permesso di provare qualcosa che non mi ero fatto sentire da molto tempo: la speranza. Mentre mio figlio si dirigeva verso i panni asciutti, guardai di nuovo verso la nostra piscina, le acque ancora ferme e che riflettevano il pallido sole della sera. Rimasi lì per un po 'e mi sono goduto la possibilità che le amicizie potessero presentarsi.


Articoli Interessanti

12 ricche ricette di verdure invernali

12 ricche ricette di verdure invernali

Le verdure invernali sono esattamente ciò di cui abbiamo bisogno in questo momento: confortante, nutriente e subdolamente nutriente. Ecco 10 modi per fare il pieno. 12 visualizzare le foto della presentazione

Kate Middleton conforta una mamma in lutto durante un evento di beneficenza

Kate Middleton conforta una mamma in lutto durante un evento di beneficenza

Kate Middleton è apparsa martedì in un appello per il lancio di un ospizio per bambini e non se n'è andata prima di confortare una mamma in lutto. Foto: Getty Images La duchessa è tornata! Prima di oggi (martedì 25 novembre), la duchessa di Cambridge , nata Kate Middleton, ora incinta di quattro mesi, è apparsa a un evento di lancio di un appello del West Anglia Children's Hospice (EACH), a Norwich, in Inghilterra, per la loro offerta di raccogliere $ 16 milioni per un nuovo ospizio per bambini nella regione. Per

Jim Carrey e il nipote Jackson Riley Santana

Jim Carrey e il nipote Jackson Riley Santana

Sembra che Jim Carrey abbia lanciato una piccola festa del 4 luglio nella sua casa sulla spiaggia a Malibu, in California. Guardalo mentre tiene in braccio suo nipote, Jackson Riley Santana, di 4 mesi. Possiamo solo fermarci un secondo per immergerci nella dolcezza? Sempre alla festa, la figlia di Jim (la mamma di Jackson Riley) Jane Carrey, 22 anni, e Gary Oldman (uno degli amici più cari di Jim) e la sua famiglia.

Come tagliare fette di anguria senza disordine

Come tagliare fette di anguria senza disordine

{{{data.excerpt}}} {{{data.featuredImage.replace ("http: //", "https: //")}}} Accedi / Registrati impostazioni Disconnessione Rimanere incinta Cercando di concepire Infertilità Gravidanza Gravidanza per settimana Nomi del bambino Registro del bambino Docce per bambini Essere incinta Salute in gravidanza Dando vita Bambino Baby al mese Sviluppo del bambino Cibo per bambini Salute del bambino Sonno del bambino L'allattamento al seno Colica Assistenza ai neonati Cure postpartum Dentizione Famiglia bambini Bambino piccolo attività Feste di compleanno Libri mestieri Disciplin

11 giocattoli che insegnano l'empatia

11 giocattoli che insegnano l'empatia

Lascia che i tuoi figli imparino e scoprano il valore dell'empatia. Questi giocattoli, giochi e bambole aiutano i bambini a mettersi in contatto con i propri sentimenti e quelli degli altri. 11 visualizzare le foto della presentazione